Comune di Firenze. Percorsi di partecipazione dei cittadini per l’adozione del nuovo piano operativo

NewTuscia Toscana – FIRENZE – Renzo Pampaloni, Leonardo Calistri ed Alessandra Innocenti apprezzano lo sforzo dell’amministrazione nello strutturare, in un periodo particolarmente critico per ogni forma di partecipazione, un percorso articolato che prevede nei mesi finali anche delle opportunità di incontri dal vivo.

Particolarmente rilevante – spiegano il presidente della Commissione Territorio, urbanistica, infrastrutture, patrimonio Renzo Pampaloni, il presidente della Commissione Ambiente, vivibilità urbana e mobilità Leonardo Calistri e la presidente della Commissione Politiche per la promozione della legalità e della sostenibilità urbana, vita notturna, smart city, decentramento, rapporti con i quartieri, città metropolitana Alessandra Innocenti – è l’uso di nuove tecnologie informatiche a supporto del percorso che avranno anche l’effetto aggiuntivo di favorire la partecipazione dei soggetti giovani che non sempre è facile coinvolgere nella fasi partecipative che precedono la predisposizione di uno strumento urbanistico”.

La Commissione 3 – spiega il presidente Renzo Pampaloni – seguirà con attenzione lo svolgere del percorso partecipativo attivando anche in sede istituzionale un momento di confronto con i portatori di interesse in modo da fornire a tutti i commissari gli strumenti conoscitivi, anche di carattere tematico utili ad affrontare le fasi dell’adozione e dell’approvazione. Attenzione sarà fornita, come sempre accade in questi passaggi, ai contributi che arriveranno dai Quartieri: la capillarità dei contributi registrata nel sondaggio online Firenze Prossima ha già fornito moltissimi spunti interessanti sullo stato sociale-ambientale-urbanistico della nostra città e, attraverso dei focus mirati, dei Quartieri e addirittura dei rioni. La prossimità dovrà essere, a mio avviso – prosegue il presidente Renzo Pampaloni – il filo conduttore anche per la fase partecipativa che verrà riattivata dal 1° aprile. Particolare attenzione sarà data, nei cinque appuntamenti tematici distribuiti nei cinque Quartieri, al tema dell’accessibilità universale e di genere, come richiesto dalla Commissione 3 e ribadito nel Consiglio Comunale. Ringrazio fin da ora l’assessore e gli uffici per l’attenzione e la sensibilità dimostrata sui temi dell’accessibilità che a mio avviso rappresenterà, insieme alla sostenibilità ambientale, un valore aggiunto determinante per gli esiti del Piano Operativo”.

Far partecipare tutta la cittadinanza fiorentina è importante per raccogliere più istanze possibili e più informazioni, perché – aggiunge il presidente della Commissione Ambiente, vivibilità urbana e mobilità Leonardo Calistri – tutte le idee devono contribuire alla realizzazione del piano del verde. Un piano che deve dare la possibilità a tutti di capire che la componente ambientale è ormai parte integrante, e direi indivisibile, della pianificazione urbanistica. Il verde è quel luogo di prossimità che permette ai cittadini di poter vivere attentamente e sostenibilmente quei luoghi pubblici e quegli spazi pubblici verdi che rendono la città cuore pulsante della vita di tutti i giorni. Il Piano del verde – conclude il presidente Leonardo Calistri – dovrà rispondere alle sfide ambientali ed economiche che abbiamo davanti e rendere sempre più resiliente la nostra città”.

Come Commissione 8 – spiega ancora la presidente della Commissione Politiche per la promozione della legalità e della sostenibilità urbana, vita notturna, smart city, decentramento, rapporti con i quartieri, città metropolitana Alessandra Innocenti – promuoveremo e saranno fatti dei focus per ogni singolo quartiere e punteremo a far risaltare il valore della partecipazione, che è fondamentale per i cittadini e la città, per intraprendere azioni per il bene comune. Un percorso – conclude la presidente Alessandra Innocenti – già avviato dalla Commissione”.

I presidenti Pampaloni, Calistri ed Innocenti invitano i cittadini a consultare il sito web https://firenzeprossima.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *