Il successo delle slot machine online tra i giocatori maremmani

GROSSETO –  Sul tema del gioco in Italia non vige una legislazione unica, essendo demandata la regolamentazione alle singole regioni e ai comuni. Mentre in alcune aree vi è piena libertà per le sale slot, in alcune regioni vi sono regolamenti più severi. Questi spesso si sommano a provvedimenti amministrativi comunali che rendono le regole ancora più restrittive.

A Grosseto, nel cuore della Maremma, la legge regionale toscana e il regolamento comunale, rendono dura la vita dell’amante delle slot. Questo sempre più spesso gioca ai casinò online.

In particolare nel capoluogo di provincia, il consiglio comunale è fautore di un “Regolamento per l’esercizio del gioco lecito”. Questo si occupa di tutte le procedure amministrative che riguardano sia l’apertura, sia il trasferimento delle sale giochi presenti sul territorio.

Il regolamento delimita quelle aree che sono definite sensibili, queste si aggiungono ai luoghi che sono già stati individuati dalla regione. Ed è sempre più difficile in città aprire o trovare una nuova sala giochi con le slot machine e le vlt.

Chi gioca ai casinò online non avrà di certo problemi a trovare tra i migliori casinò online europei, slot machine a cui giocare. Anche per piazzare una scommessa sullo sport in molti propendono per i gioco virtuale.

La situazione grossetana, è abbastanza comune nella zona, perché la cittadina come altri centri tipici della Maremma è caratterizzata da un centro storico importante. Il regolamento comunale fa infatti espresso divieto di aprire centri dedicati alle scommesse e sale giochi con vincite in denaro in centro. La distanza da rispettare, da calcolare sui percorsi pedonali, deve essere di 500 metri. Questa va calcolata da chiese, asili nido, scuole, banche, bancomat, negozi compro oro, parchi. Si comprende come in pratica sia quasi impossibile collocare una sala slot nei centri della Maremma.

Chi vive in centro, dovrà quindi giocare online nei casino legali AAMS a meno di non aver voglia di spostarsi di qualche chilometro. Il divieto si fa più pressante nel centro storico, dove non è consentita in nessun caso l’apertura di nuove sale giochi o scommesse. Le slot machine non possono inoltre essere installate nei locali che appartengono al comune, a società con partecipazione del comune, o collocati su aree pubbliche.

Come si intuisce questo regolamento è molto severo, e nei suoi 14 articoli, mira a prevenire modalità di gioco problematico. Il regolamento prevede inoltre anche l’esposizione di un logo del comune che indichi chiaramente gli esercizi in cui non vi sono macchinette per giocare.

Il cosiddetto giocatore sociale, che non ama spostarsi per giocare, non trovando la slot preferita, gioca ai casinò online, senza limiti e comodamente da casa.

Il centro storico di Grosseto è in fase di rilancio e la questione del gioco e delle sale dedicate rientra in un piano più ampio. Il comune ha avviato infatti una politica di sostegno che prevede contributi economici per tutti coloro che apriranno attività nei locali disponibili in centro. Queste dovranno essere attività commerciali, turistiche, artigianali. I contributi ovviamente non possono essere richiesti per avviare attività legate al gioco d’azzardo.

Laddove intervengono leggi e regolamenti a limitare il gioco probabilmente si avverte l’esistenza di un problema. Che i toscani amino giocare è fuori di dubbio e talvolta sono baciati in modo appassionato dalla fortuna. Recente è la notizia di una donna che ha letteralmente cambiato la propria vita con una vincita di 5 milioni di euro con un Gratta & Vinci del Maxi Miliardario.

Probabilmente non cambierà la propria vita chi gioca ai casinò online. Le slot machine online pagano di più, nel senso che consentono vincite più frequenti ma di importo decisamente minore.

Vivere il gioco come divertimento, anche per chi gioca ai casinò online implica anche la capacità di giocare per vincere, senza ambire necessariamente ai milioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *