’inglese approda al nido: a Carrara il progetto per favorire l’approccio alle lingue dalla tenera età

NewTuscia Toscana – CARRARA – Da oggi l’inglese si inizia a “studiare” a 2 anni: sì perché l’amministrazione comunale ha ampliato l’offerta educativa dei nidi carraresi introducendo un progetto tutto dedicato all’apprendimento della lingua inglese. I bambini del nido seguiranno il metodo certificato Helen Doron, un approccio che punta a favorire un approccio precoce alla lingua, in modo facile e divertente. La platea è quella delle bambine e dei bambini di età superiore ai 24 mesi. Il progetto, che abbraccerà anche il periodo estivo, prevede un incontro settimanale in presenza, per un totale di 30 appuntamenti per ogni nido, con piccoli gruppi di bambini alla la presenza della educatrice: le “lezioni” si svolgeranno attraverso l’uso di materiali didattici dedicati ed esperienze sensoriali in un ambiente naturale. Ogni bambino riceverà un piccolo libro; inoltre le famiglie e le educatrici avranno la possibilità di scaricare gratuitamente le tracce musicali per l’ascolto di filastrocche, storie, dialoghi e relativi video, giochi didattici, vocabolari on line e altri materiali, dando la  possibilità di una continuità nell’apprendimento. «E’ scientificamente dimostrato che chi si approccia a una lingua in tenerissima età la impara meglio e con più facilità quella lingua. Con questo progetto dunque i nostri bimbi avranno una marcia in più per avvicinarsi a una lingua “universale” come l’inglese e sono certo che ne beneficeranno per tutto il corso dei loro studi» ha commentato il sindaco Francesco De Pasquale. Ovviamente anche tutte le attività relative al progetto sull’inglese si svolgeranno nel rispetto dei protocolli anticovid.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *