Livorno : città scelta per lo spot della VODAFONE

NewTuscia – Toscana – LIVORNO

Per il nuovo spot della VODAFONE è stata scelta ,  una suggestiva città  toscana,  Livorno . Non è la prima volta che questa città viene scelta per le riprese televisive. A febbraio è stata la potente spider Lamborghini Huracàn a correre dal Romito alla Venezia, seguita a giugno dalle telecamere di Frescobaldi, l’azienda dei vini conosciuta in tutto il mondo che per il suo rosé ha scelto la cornice di Calafuria. Se si guarda solo alla Terrazza e al passato recente, di esempi ce ne sono tanti altri. A cominciare dalla Bosch, la regina degli elettrodomestici, che nel settembre del 2018 ha portato sullo scacchiere due samurai a combattere con una lama elettrica seghettata anziché con la katana. Qualche mese prima a filmare il balcone sul mare più famoso di Livorno è stata invece Unicredit. Dal colosso bancario a belle e particolari esperienze di moda, come quella di Vanity Wheel che nello stesso anno ha girato alla Terrazza il suo spot social con accessori fashion per le sedie a rotelle.

Ieri sono cominciate le riprese. La durata di registrazione sarà per qualche giorno, tempo permettendo  fino a venerdì 26 novembre.  Le principali scene saranno girate alla Terrazza Mascagni . Per qualche ora sarà acceso anche un albero di Natale gigantesco: una struttura di alluminio alta 15 metri e larga cinque.  Poi, tutto intorno, la magia dei riflessi dell’acqua a giocare con le piastrelle chiare e scure. Le 12mila metri quadri della Terrazza Mascagni diventeranno il set del nuovo spot di Natale di Vodafone, con protagonista l’ex presentatore di XFactor e ora volto Rai Alessandro Cattelan. 

Le macchine da presa arriveranno sul lungomare ma anche in centro, visto che faranno capolino al Mercato Centrale, altro gioiello del repertorio livornese.

C’è da immaginare, quindi, che alla Terrazza arriveranno decine di persone tra comparse, tecnici, registi.
Attenzione: mentre la società girerà la pubblicità non sarà possibile accedere all’area. Non solo per non ostacolare le riprese, ma anche perché in era covid le misure anti-pandemia sono stringenti. Solo in lontananza si potrà visualizzare il lavoro che svolgeranno per le riprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *