Musetti nella storia: batte Nishikori ed è il primo 2002 agli ottavi di finale in un Masters 1000

NewTuscia – Toscana: Lo ha fatto di nuovo, Lorenzo Musetti: ha giocato una partita tutta testa, gambe e cuore e, contro ogni pronostico, ha spazzato via un avversario ben più quotato di lui. Stavolta la vittima sacrificale, a cui sono stati lasciati appena sette giochi, è stato il giapponese Kei Nishikori, oggi numero 34 del mondo. Secondo top 35 battuto nel giro di due giorni ed una immensa soddisfazione per il tennista carrarino: è il primo 2002, nella storia del tennis, ad arrivare agli ottavi di finale di un Masters 1000.

La ciliegina sulla torta sta nel dove questa impresa è stata compiuta: a Roma, in casa nostra. Una Roma che, pur senza la consueta cornice di pubblico, sa sempre trasmettere il suo speciale fascino, anche per gli amanti della racchetta. Musetti è già entrato di diritto nella storia del tennis mondiale, assicurandosi, comunque vada il prosieguo del torneo, di essere intorno alla 170esima posizione della classifica atp. A 18 anni è un risultato enorme.

Ma il torneo di Lorenzo è tutt’altro che finito: alle 17 odierne sarà giocata una nuova partita, un ottavo di finale. L’avversario, il tedesco Koefer, sulla carta appare come meno quotato di coloro che sono stati sconfitti negli ultimi due match, ma stanchezza ed emozione saranno fattori da non sottovalutare. Il match sarà giocato attorno alle ore 17.00 odierne, se il cronoprogramma della giornata non subirà stravolgimenti. Sarà di nuovo partita vera: senza pressione, senza pensieri, perché Lorenzo Musetti una grande pagina di Storia l’ha già scritta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *