“Percorso ad ostacoli” nei quartieri della città

NewTuscia Toscana – VIAREGGIO – Lo scorso 8 dicembre il gruppo “Abili come delfini” aveva promosso un flash mob virtuale, che auspicava la possibilità di dare vita a città in cui non vi fossero barriere architettoniche. Questa iniziativa è nata a Viareggio.

Ci sono state molte adesioni da parte della cittadinanza, ma non abbiamo riscontrato nessun coinvolgimento da parte delle Istituzioni cittadine che dovrebbero essere in prima linea nel cercare di farsi carico e della risoluzione di questo grave problema.

La situazione non è per niente “rose e fiori”, infatti avventurandosi per tutti i quartieri di Viareggio non possiamo ignorare il fatto di trovarci di fronte ad un vero e proprio percorso ad ostacoli che una persona disabile deve affrontare quotidianamente in termini di accessibilità all’ambiente urbano.

I cittadini disabili devono iniziare ad avere la possibilità di muoversi liberamente, per questo

dobbiamo continuare a vigilare sulla problematica relativa alle barriere architettoniche.

Le istituzioni ed i cittadini devono essere sensibilizzati verso tutti gli ostacoli che si trovano sia in maniera fisica, che psicologica sotto forma di emarginazione sociale e civile delle persone disabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *