Prato, le 100 meraviglie (+1)” di Piero Ciccatelli edito da Typimedia

NewTuscia  – Toscana  – PRATO

Mercoledì 13 ottobre alle 18,30 Typimedia Editore presenta nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale il volume fresco di stampa “Prato, le 100 meraviglie (+1)” a cura di Piero Ceccatelli con le immagini di Fabio Muzzi, un viaggio emozionale lungo i secoli alla scoperta di un territorio che non smette di sorprendere.

Un nuovo tassello della narrazione della penisola che, nella collana Typimedia dedicata a “Le Meraviglie d’Italia”, si aggiunge ai volumi che raccontano la grande bellezza del Paese, da Pavia a Torino, da Siena a Matera a L’Aquila, per citare solo qualche titolo.

“Prato, le 100 meraviglie (+1)” è il racconto fotografico e testuale, tra arte, storia, archeologia, natura e lavoro, di una città multietnica e multiculturale, capace di meravigliare in mille modi.

Con i monumenti straordinari che appartengono ad ogni epoca. Con i capolavori dei maestri del Medioevo e del Rinascimento, con le opere delle avanguardie contemporanee, raccolte nel centro Pecci. E, soprattutto, con la secolare attività di produzione di tessuti che diventano abiti firmati dalle griffe, apprezzati in tutto il mondo.

Qui sono nati o cresciuti grandi attori come Clara Calamai, Roberto Benigni, Francesco Nuti. E sportivi come Paolo Rossi, la cui casa venne presa d’assalto dai tifosi durante i trionfi al Mondiale ’82, Christian Vieri, il ginnasta Jury Chechi.

Nel libro si racconta tutto questo, oltre alla storia di un mercante, Francesco di Marco Datini, che unì l’Europa a cavallo fra Tre e Quattrocento utilizzando avveniristiche forme di pagamento che conosceranno molta fortuna. E la vicenda di Fra Filippo Lippi che s’innamorò di una suora, la ritrasse nei suoi dipinti e ne ebbe un figlio, Filippino, pure lui pittore.

“Le 100 meraviglie che ammirerete”, spiega Piero Ceccatelli, “raccontano Prato
dalle origini fino alla città multietnica di oggi e alle recenti realizzazioni del Centro d’Arte contemporanea e delle piste ciclabili, grazie alle quali i pratesi vivono il fiume e le colline. E ci saranno meravigliose incursioni in Valbisenzio, a Montemurlo, nei comuni Medicei.

La centunesima meraviglia che chiude il libro, si affaccia su un panorama dalle prospettive infinite: i resti della misteriosa città etrusca di Camars. Sulle tracce di quell’insediamento, Prato potrebbe scoprire un nuovo, affascinante futuro, scritto nel VI secolo a.C”.

A presentare il libro all’incontro del 13 ottobre saranno Matteo Biffoni, sindaco di Prato, Gabriele Alberti, presidente del Consiglio Comunale, il giornalista Paolo Toccafondi, l’autore del volume Piero Ceccatelli e l’editore Luigi Carletti. Moderatore dell’evento, il giornalista e scrittore Typimedia Daniele Magrini.

Prato, le 100 meraviglie (+1) (Typimedia Editore, 228 pag, € 19,90) è disponibile in libreria e in edicola. È inoltre possibile acquistare il libro online sul sito www.typimediaeditore.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *