Giorno della Memoria, gli appuntamenti in programma

NewTuscia – Toscana – PRATO

Giovedì 27 gennaio, in occasione del Giorno della Memoria, è in programma una visita guidata al Castello dell’Imperatore realizzata dalla Società Cooperativa Prato Cultura e promossa da ArteMia con monologo teatrale legato al giorno della memoria a cura di Spazio teatrale Allincontro a cui parteciperanno due scuole: alle 10.30 3 classi dell’Istituto comprensivo Marco Polo e alle 11.30 2 classi dell’Istituto comprensivo G.B.Mazzoni.

La visita e il monologo si terranno anche sabato 29 e domenica 30 gennaio e saranno riservate alla cittadinanza.

Sempre giovedì 27 gennaio alle 9.30 nel salone consiliare di palazzo comunale si terrà alla presenza del sindaco Matteo Biffoni, del presidente della Provincia Francesco Puggelli, del presidente del consiglio comunale Gabriele Alberti e degli assessori Ilaria Santi e Simone Mangani la presentazione del libro “Per non dimenticare”, libro memoria degli ultimi 15 anni della sezione Aned Prato scritto da Giancarlo Biagini. Saranno presenti gli studenti delle classi terze dell’Istituto Gandhi.

Alle 12 in Piazza delle Carceri sarà deposta la corona d’alloro alla targa in ricordo dei deportati pratesi nei campi nazisti.

Inoltre, in occasione del Giorno della Memoria, la Fondazione Museo e Centro di Documentazione della Deportazione e Resistenza hanno proposto agli studenti del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Prato un percorso formativo sulla storia e la memoria della deportazione che ha già preso il via. L’obiettivo del progetto è quello di far conoscere alle giovani generazioni i crimini del nazismo e del fascismo, offrendo una chiave di lettura che aiuti a riflettere sui pericoli che ancora oggi si corrono intraprendendo un percorso incentrato sull’odio del diverso, il razzismo, il sessismo, l’omotransfobia, lo sfruttamento dei più deboli.

Il percorso prevede cinque incontri, alcuni in presenza, altri on line che verteranno sul contesto europeo e l’occupazione nazista in Italia, sul sistema concentrazionario delle SS e sulle deportazioni dall’Italia. Sono previsti anche degli incontri con testimoni diretti e indiretti della deportazione: Andra e Tatiana Bucci (sopravvissute ad Auschwitz), Alessandra Martini (figlia del deportato politico Marcello) e Mario De Simone (fratello del piccolo Sergio assassinato ad Amburgo). Martini e De Simone saranno in presenza in salone consiliare di Palazzo Comunale nell’ultimo appuntamento del progetto lunedì 7 febbraio.

La prossima primavera si terrà anche un viaggio di istruzione a S. Anna di Stazzema e a marzo si terranno anche il consiglio comunale straordinario e lo spettacolo teatrale a cura di Metropopolare inizialmente in programma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *