Mobilità sostenibile, parte il corso formativo per i mobility manager di aziende, pubbliche amministrazioni e scuole

NewTuscia  – Toscana  – PRATO

Il Comune di Prato ha predisposto il Piano strategico formativo per rafforzare il Mobility Management a Prato rivolto alle aziende private, alle pubbliche istituzioni ed alle scuole per fare crescere la cultura della mobilità sostenibile il cui perno è la figura del Mobility Manager.

Oggi si è tenuto l’incontro con le associazioni di categoria del territorio per illustrare le novità normative che, alla luce delle nuova mobilità imposta dall’emergenza sanitaria da Covid-19, prevedono l’obbligo di adozione del Piano Spostamenti Casa Lavoro per tutte le imprese e pubbliche amministrazioni con oltre 100 occupati situate in capoluogo di regione, in città metropolitana, in capoluogo di provincia o in comune con popolazione superiore ai 50.000 abitanti. L’esigenza di adottare il Piano Spostamenti Casa Lavoro ha l’obiettivo di razionalizzare le modalità di raggiungimento della propria sede di impresa o ente per favorire la mobilità sostenibile ovvero il minor ricorso al veicolo a motore privato da parte del singolo.

Proprio per questo è stato proposto un corso costituito da due giornate formative che si terrà il 16 e 17 novembre (una giornata on line e una in presenza) a cui potranno partecipare persone designate dalle imprese, enti o categorie economiche. Da questi incontri emergeranno le figure dei Mobility Manager in grado di stilare i Piani Spostamento Casa Lavoro (PSCL) da adottare entro il 22 novembre al fine non solo di poter ottemperare all’obbligo di legge ma soprattutto sfruttare opportunità di finanziamenti mirati alle ditte virtuose che favoriscono la mobilità sostenibile con l’obiettivo di decongestionare il traffico e migliroare la qualità dell’ambiente.

Il corso è finanziato dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile e fa parte degli obiettivi strategici del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile adottato dal Comune di Prato.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *