Nubifragio su Livorno, danni e disagi in città

NewTuscia – Toscana – LIVORNO

Un fronte temporalesco intenso che si è formato intorno alle 10.00 ad est della Corsica è avanzato rapidamente verso il nostro territorio.

La pioggia improvvisa, ma soprattutto un forte vento con raffiche violente hanno causato la caduta di alberi (uno in piazza Mazzini e uno in piazza Grande, oltre che di Rami (uno caduto in via di Salviano sulla carreggiata, e rami in carreggiata anche sulla rotatoria Boccaccio/Levante).

La Protezione Civile sta monitorando la situazione con le squadre dislocate sul territorio comunale.

“Lavoro preventivo e massima cautela – commenta il sindaco Luca Salvetti – dobbiamo muoverci in questo modo per affrontare una situazione climatica complicata che alla siccità e al caldo fa seguire repentini e violenti acquazzoni”.

“ALLERTA CODICE GIALLO PER MALTEMPO ESTESA FINO A DOMANI ALLE 20 🟡
Nel tardo pomeriggio è prevista una nuova perturbazione su tutta la Toscana con forti temporali e pioggia, prestiamo massima attenzione” – dichiara Eugenio Giani –
Oltre Livorno , le città toscane colpite sono :CALENZANO, MARINA DI CARRARA. MASSA, LUCCA, PISA.
Raccomandazioni alla cittadinanza

Fino al termine dell’evento ed in attesa della pubblicazione del bollettino di allerta di oggi la Protezione Civile consiglia ai cittadini di alzare il livello della normale prudenza e osservare i seguenti accorgimenti:
Come comportarsi in caso di forti piogge
• Evitare l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non appaia.
• La forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini: fare attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate.
• Prestare attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli.
• Evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, e sopra ponti e passerelle.
• Porre delle barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello stradale, come cantine e box sotterranei.
Come comportarsi in caso di forte vento:
• Fare attenzione all’aperto, in particolare in presenza di alberi e strutture temporanee o pericolanti e nei centri urbani.
• Guidare con attenzione, in particolare sui tratti esposti alla caduta di piante e sassi.
• Spostare o mettere in sicurezza oggetti sensibili agli effetti del vento prima dell’inizio del periodo di allerta.
• Limitare le attività all’aperto e gli spostamenti.
• Fare molta attenzione in città a possibili cadute di oggetti dall’alto (tegole, cornicioni, vasi, ecc.)
• Non sostare in auto o a piedi in prossimità di piante e coperture, e prediligere gli spazi aperti.

I CONSIGLI DELLA PROTEZIONE CIVILE
In caso di avvisi di criticità o di allerte meteo, si consiglia ai cittadini di alzare il livello della normale prudenza e di seguire le indicazioni fornite dalla Protezione civile del Comune, i canali informativi sulla viabilità e l’evoluzione delle condizioni meteo tramite radio, TV, siti web istituzionali, e in caso di forti piogge osservare anche i seguenti accorgimenti:
evitare l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non appaia.
La forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini: fare attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate.
Prestare attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli.
Evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, e sopra ponti e passerelle.
Porre delle barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello stradale, come cantine e box sotterranei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *