Oltre 2 milioni di interventi di riqualificazione energetica nelle scuole, risparmi fino al 58%

NewTuscia Toscana – PRATO – Continuano i lavori di riqualificazione negli edifici scolastici, già avviati durante la scorsa estate quando, accanto agli interventi per l’adeguamento degli spazi alle norme anti-Covid, molti istituti sono stati interessati da investimenti per favorire la riqualificazione energetica. Questa mattina il sindaco Matteo Biffoni, con gli assessori Santi e Barberis hanno effettuato un sopralluogo in alcune delle scuole interessate dai lavori.

Si tratta di interventi per oltre 2 milioni di euro (2,4 milioni) suddivisi in sei scuole. il nido Il Borgo, nido e materna Galilei, scuole elementari Manzi, Rodari, Borgonuovo e Fermi.

In particolare all’asilo nido Il Borgo, in zona San Paolo, grazie ai finanziamenti europei e a quelli legati al conto termico sono stati cambiati tutti gli infissi, è stato realizzato il cappotto esterno e la copertura è stata completamente coibentata. Un investimento di oltre 200mila euro che ha portato a un risparmio energetico quantificabile in bolletta con un taglio del 58 per cento. Inoltre, grazie alla realizzazione di coperture frangisole all’esterno, i bambini possono usufruire degli spazi adiacenti alle aule che si affacciano sul giardino in gran parte dei mesi dell’anno. Anche negli spazi di nido, materna e spazio giochi del Galilei sono stati effettuati interventi di riqualificazione energetica per 169.500 euro, con la realizzazione del cappotto termico e la sostituzione degli infissi.

La domotica è il valore aggiunto dei lavori di riqualificazione energetica portati avanti alla scuola Manzi di Iolo, dove l’investimento ammonta a 381mila euro: anche qui è stato realizzato il cappotto termico, sono stati sostituiti tutti gli infissi ed è stata realizzata una pensilina frangisole per collegare il cancello esterno con la porta d’ingresso dell’edificio. Inoltre il sistema di domotica installato per la gestione del riscaldamento consente un controllo più accurato delle temperature nelle aule, oltre a un risparmio energetico pari al 23% del costo in bolletta.

Sistema di domotica ancora più avanzato alla scuola Rodari, dove ogni classe ha un sistema indipendente di raccolta dati sulla temperatura in aula e le finestre esterne hanno tende frangisole con sensori automatici che controllano la luminosità. Gli insegnanti possono comunque intervenire manualmente, se necessario, per aprire o chiudere il meccanismo. L’istituto è stato già interessato dai lavori per la realizzazione del cappotto termico e degli infissi, mentre durante le imminenti vacanze estive verranno eseguiti i lavori di riqualificazione energetica della palestra. La consegna dei lavori è prevista per il 14 settembre, quando anche la palestra sarà coibentata grazie al cappotto termico e ai nuovi infissi. Secondo le stime dei tecnici anche in questo caso il risparmio energetico è importante, pari quasi al 30% del costo in bolletta. L’investimento totale è di 490mila euro.

Oltre alle Rodari, i lavori in corso durante la prossima pausa estiva riguardano altri due istituti: cappotto termico, infissi nuovi e sistema di domotica verranno installati alle scuole Fermi per un investimento di 440mila euro; lavori per 675mila euro con interventi analoghi sono in programma alla scuola elementare di Borgonuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *