Provoca un incidente e scappa. Il pirata della strada viene rintracciato dalla Polizia Municipale.

NewTuscia – Toscana – PRATO

Alla viglia di Natale parcheggia sotto casa di amici per una visita di auguri e poi ritrova l’auto gravemente danneggiata da un urto. E’ successo sulla via Traversa per Mazzone, dove un automobilista  quando è andato a riprendere l’auto lasciata in sosta un paio d’ore prima ha ritrovato una brutta sorpresa: qualcuno aveva urtato violentemente la sua auto danneggiandone il paraurti, ruota anteriore e trasmissione, tanto da doverla rimuovere dal posto solo grazie all’intervento di un carroattrezzi.

Nè lui, nè alcuno dei vicini si era accorto di nulla e perciò l’indomani la persona si era presentata agli uffici della Polizia Municipale per denunciare l’incidente stradale nella speranza di individuare il veicolo che aveva causato l’ingente danno.

Gli agenti di piazza Macelli hanno subito iniziato le indagini e grazie ad alcuni frammenti della carrozzeria reperiti sul posto ed appartenenti all’auto fuggitiva, hanno ristretto il campo di ricerche ad una Toyota Yaris.

Dalla analisi delle telecamere di zona e con la collaborazione dei colleghi della Polizia Municipale di Montemurlo, le ricerche hanno portato ad individuare il transito di alcuni veicoli compatibili.

Le successive ricerche in zona ed i riscontri al domicilio degli intestatari si sono protratti per alcune settimane, fino alla giornata di ieri quando, all’ennesimo controllo, gli agenti della U.O. Investigativa del Comando di Prato, hanno finalmente individuato la Toyota Yaris responsabile dell’incidente.

Il suo proprietario, un pratese di 23 anni, ha cercato in un primo momento di sfuggire alle sue responsabilità, dichiarando inizialmente di non aver la disponibilità del veicolo ma di averlo in riparazione presso una imprecisata carrozzeria di Prato e poi adducendo che questo era stato danneggiato mentre si trovava in sosta ad opera di ignoti.

Ma la versione del giovane non ha ingannato gli agenti che, una volta eseguiti i debiti riscontri tecnici presso la carrozzeria che aveva la Yaris già smontata ed in riparazione, hanno dimostrato la perfetta corrispondenza con i pezzi di carrozzeria della Toyota fuggitiva che erano stati reperiti sul teatro del sinistro la vigilia di Natale.

Convocato nuovamente il giovane proprietario presso gli uffici del Comando di Piazza Macelli e messo di fronte all’evidenza delle indagini, il ventitreenne ha ammesso le proprie responsabilità confessando di aver urtato un mezzo in sosta quella notte, per poi darsi alla fuga.

L’uomo è stato sanzionato per oltre 300 euro e con la decurtazione di 4 punti dalla patente di guida. Il malcapitato automobilista danneggiato in sosta vedrà almeno risarcito dalla compagnia assicurativa del fuggitivo il danno da oltre 5000 euro che gli era stato preventivato.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *