Quattro domande per l’Onorevole Maurizio Carrara

NewTuscia – Toscana (PISTOIA): Maurizio Carrara ha scelto di cambiare partito. Come abbiamo appreso ieri, il Deputato ha voluto abbandonare Forza Italia, ma non lo scranno di Parlamentare, per abbracciare le idee e gli ideali di Matteo Salvini e della Lega che, da oggi, è chiamato a rappresentare in Parlamento. Diciamolo chiaramente: la decisione, legittima, di cambiare partito deve essere supportata da una motivazione che vada oltre un comunicato di venti righe in cui si parla di una ‘rivoluzione liberale’ da portare avanti con la Lega di Matteo Salvini. Gli elettori meritano di più.

Poniamo quindi quattro domande all’Onorevole Maurizio Carrara, ieri Forza Italia, oggi Lega: se vorrà risponderci sicuramente saprà dove trovarci.

Onorevole Carrara: Lei il 3 Luglio 2018 definiva il Decreto Dignità ‘pericoloso e preoccupante’, nonché figlio di una visione ‘anacronistica e retrograda della società’. Tale decreto è diventato legge dello Stato grazie, anche, ai voti di quel Partito in cui, da ieri, ha cominciato a militare. Cosa ha da dire a riguardo?

Onorevole Carrara: il 15 Ottobre 2018 Lei dichiaró: “Sembra che in questi mesi la Lega abbia avuto una vera e propria mutazione genetica, sposando misure assistenzialiste come il Reddito di Cittadinanza”. Come giudica adesso l’operato del partito di Matteo Salvini su tale questione? Pensa che vi sia stato, all’interno dell’apparato dirigente leghista, una nuova mutazione genetica?

Onorevole Carrara: nel comunicato con cui ha annunciato il Suo passaggio alla Lega, Lei spiega di aver vissuto con disagio i ‘continui ammiccamenti’ verso il Governo e verso il Partito Democratico. Ebbene: oggi Massimiliano Fedriga, Presidente del Friuli e suo collega di Partito, ha chiesto un maggior dialogo con l’Esecutivo per affrontare i disagi della pandemia Covid-19. Come mai le aperture di esponenti di Forza Italia l’hanno messa a disagio, mentre quelle di esponenti leghisti no? Oppure è parimenti a disagio, oggi come ieri, e sta pensando dunque ad un terzo soggetto politico in cui militare?

Onorevole Carrara, l’ultima domanda: Lei, nel corso del Suo mandato, è stato, fino ad ora, sostanzialmente assente dal dibattito pubblico cittadino e, spesso, anche da quello Parlamentare, preferendo, semmai, quello televisivo. Allora: visto che la Sua presenza in Aula è stata molto parsimoniosa, visto che le Sue battaglie politiche sono sostanzialmente passate inosservate, visto che le agenzie di stampa si sono occupate di Lei ieri per la prima volta dopo molto tempo: come e dove si manifesta quella rivoluzione liberale di cui Lei sarebbe portatore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *