Smaltimento illecito scarti tessili, denunciate tre persone

NewTuscia Toscana – PRATO – Gli agenti della U.O. Investigativa e della U.O. Ambientale, nell’ambito di attività congiunta volta a contrastare il  fenomeno dell’abbandono dei rifiuti tessili hanno denunciato tre persone, sequestrando un autocarro e circa 1500kg di scarti tessili.

L’attività è iniziata quando gli agenti della Investigativa hanno visto aggirarsi per il Macrolotto 1 un autocarro condotto da un soggetto noto per precedenti abbandoni di scarti tessili. Gli agenti lo hanno seguito fino a che non è arrivato in via Tourcoing, dove conducente e passeggero del furgone hanno preso contatti con il titolare di una ditta di confezioni. I due uomini hanno quindi iniziato a caricare sul furgone grossi sacchi neri e successivamente sono ripartiti. Fatte poche centinaia di metri sono stati fermati dagli agenti della Municipale che ha confermato al totale assenza di autorizzazioni al trasporto di scarti tessili da parte del conducente D.S., marocchino di 45 anni residente a Montecatini, e di J.C., gambiano di 23 anche lui residente in provincia di Pistoia, passeggero e proprietario del veicolo.

La denuncia è scattata anche per G.M., titolare della ditta produttrice degli scarti tessili che sono stai messi sotto sequestro, così come l’autocarro.

Il problema dello smaltimento illecito degli scarti tessili vede impegnata la Polizia Municipale di Prato, sia con gli specialisti del Nucleo Ambientale che con tutti gli altri agenti del Corpo, che continua a monitorare ed a sanzionare i trasgressori che, al di là della condanna che li attende al termine del procedimento penale, subiscono subito il sequestro del veicolo in modo che non possano continuare la loro attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *