Tre incidenti con conducenti in stato di alterazione per abuso di alcol e droghe: denunciati dalla Municipale

NewTuscia Toscana – PRATO – Gli agenti del reparto Sinistri Stradali della Polizia Municipale hanno denunciato tre persone, un uomo di 33 anni, una donna di 22 anni ed un minore per guida in stato di alterazione psicofisica per abuso di alcol e droga dopo essere rimasti coinvolti in tre distinti incidenti stradali.

I fatti risalgono alla scorsa settimana nelle giornate di martedì  e di domenica, ma l’accertamento nei loro confronti è maturato solo nella giornata di ieri per i tempi tecnici necessari allo svolgimento degli esami alcolemici e tossicologici eseguiti in ospedale dove i conducenti erano stati trasportati per le lesioni subite.

Il primo incidente si è verificato intorno all’una di martedì in via Marini dove il conducente di un monopattino è rovinato al suolo a causa del suo stato di avanzata ebbrezza alcolica. Gli esami nei suoi confronti hanno infatti rivelato che guidava il mezzo a due ruote con un tasso alcolemico di oltre quattro volte superiore al limite di legge.

Oltre la denuncia, la persona è stata anche multata per non aver indossato il  giubbotto retroriflettente che, ricorda la Polizia Municipale, è sempre obbligatorio per la circolazione nelle ore notturne con il monopattino.

Il secondo sinistro si è verificato nel pomeriggio dello stesso giorno in via Borgo di Casale ed in questo caso il conducente di un ciclomotore è risultato positivo agli esami tossicologici per i cannabinoidi. Il giovane è stato quindi denunciato per la guida in stato di alterazione dovuto all’uso di sostanze stupefacenti.

L’ultimo sinistro si è verificato in via dei Ciliani nella notte di domenica ed ha visto quale protagonista una donna che alla guida della propria Opel Corsa ha perso il controllo del mezzo e che ha urtato violentemente contro due auto in sosta. La conducente ferita è stata portata al Pronto Soccorso e gli esami nei suoi confronti hanno rivelato una doppia positività, sia all’alcol che era superiore ai limiti di legge di oltre due volte, che agli stupefacenti per la sostanza dei cannabinoidi.

Inevitabile quindi la doppia denuncia per la guida in stato di alterazione che ha certamente anche causato l’incidente stradale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *